Quarta di copertina

Avevo conosciuto solo altri due personaggi che mi avevano affascinato così nei loro racconti: un contastorie, il Maestro Mimmo Cuticchio, visto una sera in un teatro della periferia di Genova, e Dario Fo, altro grande Maestro dell’affabulazione, che con sorpresa mi ero ritrovato seduto al mio fianco quando si accesero le luci del teatro; anche lui era venuto a vedere il Maestro dei contastorie, che parlava di Orlando e di Angelica e faceva diventare tutto vero.
Solo mia madre, l’affabulatrice, come a me piaceva chiamarla, poteva rendermi piacevoli alcuni fatti della nostra vita, della mia infanzia. (Continua nel libro Nato negli anni Cinquanta di Gaetano Rizza).

Quarta di copertina

Il romanzo Nato negli anni Cinquanta è in vendita qui: laFeltrinelli, LibreriaUniversitaria, Mondadori StoreIbs.it, HOEPLI.it Youcanprint e in tutte le librerie online. Il libro potrà essere ordinato anche presso migliaia di librerie fisiche in tutta Italia e le librerie stesse potranno tenerlo in libreria ordinandolo a Youcanprint o a Fastbook.

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

Sacro Eremo dei Camaldoli

Sacro Eremo dei Camaldoli

Dal libro dei ricordi.

[…] Era la mattina dell’ultimo dell’anno, stavo ancora dormendo e squillò il telefono, era una mia amica che mi informava che con un’altra coppia di nostri amici avevano deciso che avremmo passato la notte dell’ultimo dell’anno insieme, in qualche posto. Chiesi se avevano già in mente qualcosa e mi rispose che sì, forse, ma… Capii di avere la situazione in mano e, considerato che ero l’unico ad avere un’auto, anche se non era un ultimo modello, feci la mia proposta che non poterono rifiutare.
«Si va ad assistere alla messa di mezzanotte ad Assisi!».
«Ma dai… Piuttosto andiamo a Verona… a Siena…».
«Si va ad assistere alla messa di mezzanotte ad Assisi! Prendere o lasciare!».
Non so perché, ma era una cosa che avevo in mente di fare da molto tempo, e quella era l’occasione buona.
L’appuntamento era per subito dopo pranzo, infatti ci vedemmo e imboccammo l’autostrada; le ragazze si premunirono portando anche una bottiglia di champagne… (o spumante?) e quattro calici da utilizzare nell’eventualità che la mezzanotte ci trovasse dispersi tra gli Appennini. Veniva giù tanta acqua (nel senso che pioveva) che non mi ricordo di averne visto altrettanta tutt’assieme; il viaggio in autostrada proseguì tra lampi tuoni e grandi pozzanghere che frenavano le ruote dell’auto. I miei compagni di viaggio non erano al massimo dell’umore, qualcuno cominciò a pentirsi di avere lasciato decidere me, qualcun altro meditava di buttarsi giù dalla macchina in corsa.
A un certo punto, sicuro che la mia idea era stata magnifica, per incoraggiare i compagni di viaggio esclamai: «Vi prometto che a mezzanotte ad Assisi ci sarà il cielo stellato!», non riuscirono a ridere, poverini… […]

(continua nel libro Nato negli anni Cinquanta di Gaetano Rizza).

IL ROMANZO NATO NEGLI ANNI CINQUANTA È IN VENDITA QUI: LAFELTRINELLI, LIBRERIAUNIVERSITARIA, MONDADORI STOREIBS.IT, HOEPLI.ITYOUCANPRINT E IN TUTTE LE LIBRERIE ONLINE. IL LIBRO POTRÀ ESSERE ORDINATO ANCHE PRESSO MIGLIAIA DI LIBRERIE FISICHE IN TUTTA ITALIA E LE LIBRERIE STESSE POTRANNO TENERLO IN LIBRERIA ORDINANDOLO A YOUCANPRINT O A FASTBOOK.

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

Io e Roberto Vecchioni

[…] In quell’epoca andai a trovare a Milano nella scuola presso cui insegnava, il liceo Beccaria – dopo averlo chiamato – il professor Vecchioni.

No, non è stato un gesto da paragonare a quello di una ragazzina che stravede per il suo idolo, come pure mi è stato rimproverato. A quel tempo lui era sì apprezzato, ma non era certo un cantautore popolarissimo, aveva un suo pubblico, e c’ero anch’io che avevo già dei suoi dischi. Era un cantautore relativamente per pochi anche se aveva già fatto delle canzoni che ottennero grande successo, come per esempio Samarcanda.

Avevo ascoltato delle sue canzoni, allora quasi sconosciute ai più, che pensavo potesse aver scritto solo dopo aver captato in qualche modo la mia “malattia”. Ne elenco qualcuna tra le tante, ma significative: L’ultimo spettacolo, Sestri Levante, Figlia, Il Re non si diverte, Sabato stelle, Pagando s’intende, Pesci nelle orecchie. E volli conoscerlo, volli parlargli, nella mia convalescenza.

Ma vale la pena che racconti dall’inizio.

Non ero ancora del tutto guarito, nonostante fossero ormai passati tre anni dalla soluzione finale del mio matrimonio. Saltuariamente mi trovavo con un mio amico, Cesare (in realtà battezzato Cesarino), a casa sua per delle questioni. Mentre parlavamo c’era un sottofondo musicale. Dopo un po’ di volte che ero andato a casa sua e che avevo ascoltato quel sottofondo musicale, come dire… non proprio allegro, un giorno capii che le parole di quella canzone mi erano entrate dentro e gli chiesi: «Ma chi è ’sto rompicoglioni?».

Stava raccontando la storia della mia separazione con gli stessi stati d’animo che avevo vissuto: «Perché t’aiuto io ad andare non lo sai, se questo a chi si lascia non succede mai, ma non ti ho mai considerata roba mia, io ho le mie favole, e tu una storia tua»[1].

Il tutto inframezzato con citazioni epiche e accompagnato da una musica drammatica che più non si sarebbe potuto.

«È Vecchioni», rispose. Da allora seguii sempre quel cantautore e scoprii altri suoi testi che raccontavano la mia storia che, in fondo, è la storia di tanti. Mi misi in testa che dovevo assolutamente parlare con quell’uomo che insegnava lettere antiche al liceo Beccaria a Milano. Di giorno insegnava e di sera faceva i concerti.

Una mattina cercai il numero telefonico del liceo Beccaria, presi il telefono e feci il numero: «Pronto, buongiorno, sono Nazareni da Genova, vorrei parlare col professor Vecchioni». […]

[1] Dalla canzone L’ultimo spettacolo di Roberto Vecchioni.

Dal libro di Gaetano Rizza: Nato negli anni Cinquanta

Io e Roberto Vecchioni

IL ROMANZO NATO NEGLI ANNI CINQUANTA È IN VENDITA QUI:LAFELTRINELLI, LIBRERIAUNIVERSITARIA, MONDADORI STOREIBS.IT, HOEPLI.IT YOUCANPRINT E IN TUTTE LE LIBRERIE ONLINE. IL LIBRO POTRÀ ESSERE ORDINATO ANCHE PRESSO MIGLIAIA DI LIBRERIE FISICHE IN TUTTA ITALIA E LE LIBRERIE STESSE POTRANNO TENERLO IN LIBRERIA ORDINANDOLO A YOUCANPRINT O A FASTBOOK.

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

Via Venezia, Genova

[…] Quando siamo andati ad abitare in via Venezia avevo circa tre anni e mia mamma gestiva una portineria. A modo mio – sempre ligio al dovere fin da allora – pensavo di doverla aiutare. Così capitava spesso che io fossi il più pronto a rispondere alle telefonate di chi chiedeva di chiamargli qualche inquilino. I telefoni non erano ancora entrati in tutte le case; erano quelli degli anni Cinquanta, neri, attaccati alla parete. La società telefonica che li gestiva, se non ricordo male, era la Teti. Non venivano installati certo ad altezza di bambino di tre anni. Ciò non mi fu mai minimamente di ostacolo. […]

Nato negli anni Cinquanta di Gaetano Rizza

Nato negli anni Cinquanta di Gaetano Rizza

Dal libro NATO NEGLI ANNI CINQUANTA

Gaetano Rizza
————-
Via Venezia, Genova

IL ROMANZO NATO NEGLI ANNI CINQUANTA È IN VENDITA QUI: LAFELTRINELLI, LIBRERIAUNIVERSITARIA, MONDADORI STOREIBS.IT, HOEPLI.IT YOUCANPRINT E IN TUTTE LE LIBRERIE ONLINE. IL LIBRO POTRÀ ESSERE ORDINATO ANCHE PRESSO MIGLIAIA DI LIBRERIE FISICHE IN TUTTA ITALIA E LE LIBRERIE STESSE POTRANNO TENERLO IN LIBRERIA ORDINANDOLO A YOUCANPRINT O A FASTBOOK.

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

Verso Capo nord

CopertinaYoucanprintVerso Capo Nord (una pagina)

Dal romanzo “Nato negli anni Cinquanta”

Mercoledì 26 maggio 2010

[…] Verso le 08:00 riprendo la marcia, ma l’imprevisto è lì che mi aspetta. Sono ancora in Svezia. Viaggio sotto una pioggerella che permette di andare alla velocità consentita 90-100 km/h. Un animale, che lì per lì scambio per un cervo, sbuca all’improvviso dalla foresta e in tre o quattro balzi m’incrocia cercando di superarmi attraversandomi la strada. Non potendo bloccare le ruote nella strada bagnata non posso fare altro che prepararmi all’urto inevitabile e mi pongo con la moto come per sostenere una forte folata di vento. In Turchia avevo percorso centinaia di chilometri viaggiando con la moto inclinata per sostenere la forza del vento.

C’è l’urto. L’animale, che era una renna, credo la prima che abbia visto, mi investe nel lato sinistro colpendomi anche il ginocchio. Io riesco a sostenere l’urto, fortunatamente non cado. Mi fermo a una trentina di metri slittando un po’ a destra e un po’ a sinistra nella strada sdrucciolevole […] (continua qui)

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle