Grazie di tutto, Renzi, Monti, Fornero, Letta, Berlusconi…

Grazie di tutto, Renzi, Monti, Fornero, Letta, Berlusconi…

manifesto

Da qualche anno non compro più sigarette e non faccio più viaggi in moto, non me lo posso più permettere. Roba che nemmeno nei periodi più neri della mia vita. D’altronde erano abitudini pericolose, quindi grazie Matteo Renzi, Monti, Letta e tutti i governi non votati dal popolo, ma voluti dalle caste, per il nostro bene.
Vi chiedo anche perdono perché coi miei vizi umani ho aumentato il debito pubblico, anche se ho pescato solo e sempre dai miei modesti stipendi.
Mentre voi, Renzi, Monti, Fornero, Letta, Berlusconi, e tutti i vostri soci vi sacrificavate per me, e piangevate anche, per me…
Come potrò mai sdebitarmi con voi?

Il Cronista Mannaro

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

Forse è sinistra quella di Grillo?

renzi-hillary

Forse è sinistra quella di Grillo?

Qualcuno rivolge questa domanda: “Se il Partito Democratico non viene considerato più di sinistra, forse è sinistra quella di Grillo?”.

A fronte della situazione italiana, europea e, puranco, mondiale, mi sento di rispondere in questo modo:

Dipende da cosa s’intende per sinistra, se s’intende stare coi cittadini (lavoratori, pensionati, esodati, madridifamiglia etc), oppure stare con la casta che ti ha dimezzato, tra l’altro, anche il potere d’acquisto con l’euro, oltre ad aver allontanato la pensione mentre l’aspettativa di vita è diminuita, oltre ad aver tolto diritti acquisiti in anni ed anni di civiltà del lavoro.

Conclusione: io considero solo sedicente la sinistra rappresentata da Renzi, Hillary Clinton (insomma dei partiti cosiddetti democratici), che fanno una politica per le caste e non per i lavoratori o, al massimo, pensano di farla per i lavoratori solo considerandoli esclusivamente una massa fatta di percentuali in più o in meno, ovvero: “Quanti suicidati per fame oggi? Quale percentuale?”, oppure: “Il popolo è senza pane? Dategli qualcuna delle nostre brioches, così si chetano!”.
Il resto viene di conseguenza… E se qualcuno volesse vedere nel Movimento Cinque Stelle anche un puntino di destra, beh, la cosa non mi scandalizzerebbe poi troppo, visto come va il mondo.

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

Cicciottelle? Impariamo a usare le parole nei vari contesti.

cicciottelle

Guendalina Sartori, Claudia Mandia e Lucilla Boari, le tiratrici con l’arco italiane, si ritroveranno nella storia delle Olimpiadi non per le loro ottime prestazioni sportive, bensì per essere state bollate “cicciottelle” dal direttore di un giornale sportivo, tale Tassi.
Se uno dirige un giornale sportivo e non di gossip (e il giornale in questione si chiama per l’appunto Qs, Quotidiano Sportivo) deve stare attento ai termini che usa, anche se avesse detto “le secche” io avrei trovato da dire qualcosa a un direttore di un giornale sportivo.. Prende un ricco stipendio anche per quello…
Io non credo, come qualcuno dice, che se le avesse chiamate “le secche” non sarebbe accaduto niente, in ogni caso, a maggior ragione, vuol dire che avrebbe dovuto usare maggior riguardo nel bollare delle atlete non per le qualità atletiche ma per qualità estetiche non corrispondenti ai canoni anoressici, che l’abbia fatto spiritosamente o meno. Stiamo parlando di un giornale sportivo e non di gossip.
Magari si potessero licenziare anche i politici per tutte le cazzate che dicono anche spudoratamente! L’Italia sarebbe senza dubbio migliore.
P.S.
Pensate che io mi batto anche per smettere di usare la parola “scopare” – invece del vecchio “fare l’amore” – che fa scadere il fare l’amore col proprio partner in un qualsiasi atto volgare.
Che brutto dire: “Abbiamo scopato”. Che brutto bollare su un Quotidiano Sportivo come “cicciottelle” delle atlete di una disciplina che non prevede, peraltro, il balletto della morte del cigno per vincere la medaglia. Al di là delle anacronistiche difese d’ufficio dell’irresponsabile direttore.

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle